Blog

5 consigli per una vita slow

Se stai leggendo questo post, probabilmente ti sei preso una pausa dai tuoi impegni e stress quotidiani! È proprio questo il senso del rallentare: decidere di dedicarsi del tempo, svolgendo le attività che ci fanno stare bene e con le quali possiamo ritrovare equilibrio e calma interiore. Ti parliamo di 5 attività che più di ogni altre aiutano a rallentare, e dei benefici di ciascuna sulla mente e sul corpo! Qual è la tua preferita?

1 – Passeggiare all’aria aperta

Lo dice la scienza: camminare 30 minuti al giorno migliora la nostra vita. Come? Camminando, si riducono i livelli di colesterolo cattivo: aumenta quindi il colesterolo buono, che mantiene sotto controllo la nostra pressione arteriosa. Non solo il rischio di infarti e ictus è ridotto, ma si prevengono il formarsi di malattie quali il diabete e la depressione: riguardo a quest’ultima, camminare all’aria aperta incoraggia la produzione di endorfine, l’ormone che aumenta in maniera positiva l’umore e l’energia, riducendo così lo stato di stress e il malumore.

2 – Ascoltare la musica

I benefici della musica sulle attività celebrali umane sono indiscussi e scientificamente provati. Quando si ascolta la propria musica preferita, infatti il cervello rilascia dopamina, il neurotrasmettitore “che ci fa sentire bene”; allo stesso tempo, si abbassano i livelli di cortisolo, conosciuto anche come l’ “ormone dello stress”, che è la causa principale di tutti i nostri malesseri. Non a caso, le persone che non solo ascoltano, ma anche fanno musica, suonando uno strumento o cantando, hanno un sistema immunitario potenziato!

3 – Leggere

Leggere migliora la nostra intelligenza, hanno provato diversi studi. È stato dimostrato di come migliori i ricordi delle persone, aumenti il potere del cervello e migliori anche le abilità empatiche, oltre a donare longevità. Come? Creando maggiore materia bianca, che migliora le connettività cerebrali; migliorando la memoria, in quanto il cervello ha bisogno più tempo per fermare, pensare, elaborare e immaginare la narrazione; espande l’attenzione del lettore e, forse la cosa più bella, ci permette di immedesimarci nei personaggi, nelle loro avventure e nel loro ambiente, vivendo altre 10, 100, 1000 vite.

4 – Disconnettersi

Email, internet, whatsapp, telefonate, tutti richiedono la nostra attenzione. Per non parlare di facebook e degli altri social, tutto richiede la nostra presenza! Ma è davvero così? Al mondo importa davvero sapere cosa stiamo facendo in quell’istante del nostro tempo? E andrà avanti lo stesso se non leggiamo immediatamente quell’email? Non ci pensiamo, ma ad essere costantemente connessi, perdiamo il senso del tempo e della misura trascurando spesso affetti, ma anche hobby o altri interessi che ci possono far stare bene. Spegnere il cellulare e il computer per qualche ora, ci permette di dedicarci ai rapporti umani, di recuperare il contatto con noi stessi e di focalizzare di più sulle cose, pensando, non essendo costantemente distratti.

5 – Fare lunghi bagni rilassanti

La nostra vita è frenetica: sempre di corsa , con mille impegni, e il momento del bagno si trasforma in quello della doccia, una cosa veloce esclusivamente finalizzata all’igiene. Eppure, un lungo bagno caldo permette di concedere alla propria mente e al proprio corpo di rilassarsi, ridurre lo stress, alleviare le sofferenze e i dolori. L’acqua calda ha infatti il potere di rilassare i muscoli, diminuire la pressione sanguigna, aprire i pori della pelle eliminando le tossine. L’acqua è intimamente legata al nostro essere: non solo è l’elemento di cui siamo maggiormente composti, ma esserne avvolti ci ricorda la sensazione dell’utero materno. Concediamoci allora almeno un bagno caldo a settimana: questo permetterà di sentirci meglio con noi stessi, sia fisicamente che mentalmente, a combattere l’ansia, ad accantonare per qualche minuto i problemi e ad avere più fiducia nelle proprie capacità di fronteggiare le sfide future.

Marco5 consigli per una vita slow

Related Posts

Millenials e turismo sostenibile: il binomio possibile

Giovani in viaggio e turismo sostenibile. Due concetti che, se non in totale antitesi, sembrano non avere molto in comune. Eppure, un recentissimo rapporto della WYSE Travel Confederation, che comprende anche studi e ricerche della UNWTO “New Horizons IV – Global study of the youth and student”, dimostra che è a partire dalla loro domanda che l’offerta

Viaggio in Caravan

5 indizi per scoprire se il viaggio in Caravan è adatto a te

Viaggiare in Caravan è un’esperienza originale, divertente e alternativa rispetto alla solita vacanza. Una casa itinerante è infatti il modo più semplice e veloce per visitare più luoghi nella stessa destinazione turistica, risparmiando tempo e fatica. Ti piacerebbe provare un Caravan ma non ne hai mai avuto l’occasione? L’idea del viaggio on the road ti